Giù nella miniera

Cunicoli. Tunnel. Carrelli e ascensori. La miniera di Marcinelle non è un posto per ragazzini. Suo padre gliel’ha detto mille volte. Ma Fulvio non lo ha mai ascoltato…

Fulvio e la mamma si sono trasferiti in Belgio per vivere da signori. O almeno, così credono, stando alle lettere di papà. Ma quando il ragazzo arriva nella cittadina mineraria di Marcinelle, scopre che la vita laggiù è più difficile del previsto. Le case dei minatori sono capanne fatiscenti, ovunque ci sono polvere, fatica e sudore. Per fortuna ci sono anche gli amici: la scapestrata banda dei figli degli immigrati, Les italiens, di cui Fulvio entra a far parte e che si trova in perenne rivalità con i ragazzi belgi, capitanati dalla biondissima Paulette. Fra scherzi, agguati e inseguimenti le due bande si affronteranno per decidere chi è il vero padrone di Marcinelle, fino all’ultima grande sfida: scendere nella miniera di carbone, alla ricerca del tesoro del minatore fantasma. Ma i ragazzi non possono sapere che, la mattina dell’8 agosto 1956, nella miniera divamperà un terribile incendio…

Ispirato alla vera tragedia di Marcinelle, “Giù nella miniera” parla di avventura, integrazione e amicizia, e racconta con un tocco di poesia l’evento che ha segnato per sempre la storia dell’emigrazione italiana.

 

Igor de Amicis, Paola Luciani, Giù nella miniera, Einaudi ragazzi (collana Carta bianca)



X