“Le donne come le rose mettono radici, sono resistenti, sopportano le avversità e nonostante la mancanza di cure rifioriscono baldanzose a ogni primavera” Il caffè oggi lo prendiamo con Serena Dandini e 34 amiche, siamo in una serra circondati da splendide rose, ognuna ha un nome,...

Seduti da Dunkin' Donuts, ordiniamo un caffè americano con un po' di latte e una ciambella, aspettiamo Olive Kitteridge con il suo cane, di ritorno dalla camminata sul fiume. Olive l'abbiamo già incontrata ma era più anziana...

“Nel giardino sul retro la nonna aveva piantato cipollotti, pepe giapponese, prezzemolo e salvia, menta e finocchietto, alloro e altro ancora, in modo che, mentre preparava da mangiare, potesse uscire dalla cucina e coglierli belli freschi”. Ci addentriamo nella campagna giapponese e andiamo a trovare Mai...

Siamo a Roma e il caffè oggi lo prendiamo sul ponte che collega Trastevere a largo di Torre Argentina, è qui che aspettiamo Mara, il caffè lo abbiamo portato da casa, caffè di cicoria perché quello “vero” è praticamente introvabile e troppo costoso. Il cibo è...

Bucarest, Romania, Athénée Palace, 1941, circondati da generali tedeschi in divisa, aspettiamo Eugenia Radulescu, giovane giornalista tormentata e innamorata. Ho deciso di leggere questo libro perché ultimamente mi sto interessando alla Seconda Guerra Mondiale e alzi la mano chi di voi si ricorda, senza chiedere a Google, in quale schieramento...

Siamo a Crosby nel Maine e aspettiamo Olive Kitteridge per il caffè, arriverà trafelata e quasi sicuramente irritata per qualcosa che le sarà successo in auto mentre ci stava raggiungendo. Appena sento parlare del Maine, mi viene in mente Cabot Cove, dove succede di tutto...

Immaginatevi un futuro lontano, ma molto lontano, in cui la quasi totalità delle persone siano iscritte a TuttiQuanti, il social network più diffuso al mondo che, attraverso un algoritmo, decide quali notizie far comparire sulla vostra bacheca. Immaginatevi poi una piattaforma di incontri, QualityPartner che,...

Bach scrisse le “Suite per violoncello solo” tra il 1717 e il 1723. Le Suite sono ritenute un punto di svolta nella storia degli strumenti ad arco, fino ad allora infatti il violoncello aveva sempre eseguito parti di accompagnamento, i ruoli da protagonista venivano affidati...

Non avrei mai pensato di prendere un caffè con Gesù, non uno che porta il suo nome, ma proprio lui, quello originale. Mi vengono in mente una serie di domande e curiosità da chiedergli, ma abbiamo poco tempo, domani verrà crocifisso. L’opportunità di incontrarlo la...

Mòntreal, Los Angeles, Barcellona, Giacarta, Parigi: scegliete pure il posto che preferite, tanto con Michel Bussi non si sa mai dove ci si trovi realmente. Beviamo il caffè con lui, ma non perdiamo la concentrazione e cerchiamo di memorizzare tutto quello che dice, ci verrà utile...

Roma, la città eterna, meravigliosa con “i tetti, le terrazze, gli isolati che il sole al tramonto colora di rosa e d’oro”. L’imperatore Adriano sta rientrando dal suo viaggio ad Alessandria, provato da una profonda ferita nell’anima, una ferita che non si rimarginerà mai. Lo...

Sono le 2 di notte e ci troviamo all’Osteria del Caffellatte a Bari, una libreria-bar aperta solo in notturna, è infatti pensata appositamente per gli insonni. L’avvocato Guido Guerrieri viene spesso qui, lo aspettiamo per un caffè e una fetta di torta al cocco, nel...

Siamo a Tel Aviv, che in ebraico significa “collina della primavera”, aspettiamo Eshkol Nevo in un caffè affacciato sul mare. Nevo è uno degli scrittori israeliani più famosi in circolazione. Autore di “Tre piani”, libro attraverso il quale l’ho conosciuto, e che Nanni Moretti ha...

Siamo in un aeroporto qualsiasi in un Paese qualsiasi del mondo e, in attesa di recarci al gate, prendiamo un caffè con il premio Nobel per la Letteratura Olga Tokarczuk. "I vagabondi" è un viaggio nel tempo e nello spazio, rincorri con il fiatone la penna di Olga fino alla fine per capire...

Lovergrove, Londra, fine dell'Ottocento, oggi il caffè o meglio il tè, lo prendiamo con la famiglia Aubrey, composta quasi esclusivamente da donne. Un gruppo di musicisti e artisti, eccentrici e disordinati, talentuosi ma poveri. L'incedere lieve del racconto, infonde calma e fa venire voglia di recuperare quell'eleganza femminile...

X