Com’è piccolo il mondo! – Nemico, amico, amante…

Gli ultimi libri letti al club sono Nemico, amico, amante e Com’è piccolo il mondo e sono due storie molto diverse. L’una spoglia protagonisti,  e lettori di conseguenza, di ogni abito fatto di attenuanti,  giustificazioni, scuse che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, sì dà per rendersi meno amara e cruda la realtà che vive. Alice Munro, premio Nobel, autrice canadese che con le parole ci sa fare, racconta episodi diversi (il libro è una raccolta di racconti) che potrebbero accedere a molti. Sempre gli attori sono in uomo e una donna che cercano di farsi largo e stare a galla tra le emozioni e i colpi bassi della vita. Si legge di matrimonio, bugie, malattia,  progetti,  tradimenti, amicizie. Il libro di Suter, scrittore svizzero talentuoso e già tornato in libreria con un nuovo titolo, racconta invece di una famiglia di industriali, con tutte le fresche, le lotte, gli odi e gli amori che il fare parte di un clan importante comporta. Super scrive un romanzo che intriga e a volte strappa sorrisi,  sicuramente tiene il lettore incollato alla trama  fino alla fine.  Tra i due libri c’è un abisso di contenuti, ma anche un punto in comune: Alzheimer.  La malattia è protagonista di un racconto della Munro e dell’intera storia di Suter. Super usa la malattia come apriscatole e apre,  alla fine,  la testa dei protagonisti mostrando il guazzabuglio che vi è nascosto. Come nelle teste di tutti noi.

Martin Suter, Com’è piccolo il mondo!,  Sellerio editore, 344 pag., 14 euro
Alice Munro, Nemico, amico, amante…, Giulio Einaudi Editore, 315 pag., 11,50 euro
premio Nobel per la Letteratura 2013

 

Ne abbiamo parlato durante l’incontro di Mercoledì 19 Settembre 2018

       



X