LiBooks | Club del libro
2738
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-2738,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Ti piace leggere?
Non puoi mancare!
Il Club del Libro è una preziosa occasione per stare insieme una volta al mese e chiacchierare di libri.
Siamo un gruppo aperto di lettori che amano condividere le letture e scambiarsi impressioni, pareri, consigli sui libri che leggiamo.
Ci siamo incontrati per la prima volta il 31 maggio 2017, e da quel giorno ci diamo un appuntamento al mese per poterci confrontare su un libro che abbiamo proposto nell’incontro precedente come lettura collettiva e su tutte le letture che ci sono passate tra le mani.
Non ci sono obblighi, solo il piacere di passare qualche ora con lettori appassionati.

Biscotti e tisane non possono mancare. Ti aspettiamo!

5° incontro Club del Libro – Mercoledì 8 Novembre 2017

Proposte di lettura: Colson Whitehead, La ferrovia sotterranea

4° incontro Club del Libro – Mercoledì 4 Ottobre 2017

3° incontro Club del Libro – Mercoledì 13 Settembre 2017

2° incontro Club del Libro – Mercoledì 28 Giugno 2017

Proposte di lettura: Alberto Schiavone, Ogni spazio felice, Guanda – Michele Mari, Leggenda privata, Einaudi

Recensione
Moglie, marito, due figli, il lavoro, la scuola, una vita normalmente felice. Poi, all’improvviso il buio, la disperazione che trasforma tutto in una vita senza senso dove vince il dolore, la rabbia, il desiderio di scappare. Il libro di Alberto Schiavone non ha pietà, non fa concessioni, legge in modo vero una quotidianità pesante, nella quale non è difficile ritrovare, in gocce, le  tribolazioni della vita di ciascuno. Ma anche l’abilità dell’autore si svela con altrettanta crudezza. La vicenda evolve, non è mai ferma, verso qualcosa e qualcuno che si decide a riappoggiare il dito sull’interruttore, pigia e riaccende la luce di una lampadina che sembrava irrimediabilmente bruciata. Così, all’improvviso, torna la speranza, e che speranza, come all’improvviso era arrivata la catastrofe. Un libro che si legge con un solo desiderio e una considerazione: vedere come va a finire e scoprirsi a dire: beh, c’è del vero. Interessante.
Ogni spazio felice
Alberto Schiavone
Guanda, 240 pag., 16 euro

Recensione
Michele Mari in “Leggenda privata” si misura ancora una volta con il racconto delle sua infanzia e qui costretto dalle apparizione dei suoi innumerevoli demoni ci racconta in modo esplicito dei genitori. Così quella che da uno sguardo esterno potrebbe essere una famiglia invidiabile con genitori famosi, Enzo Mari maestro del design e Iela Mari illustratrice e scrittrice, viene descritta come un luogo pieno di tormenti. Il padre e’ un orco oppressore egocentrico, la madre compiaciutamente depressa. Lettura impegnativa alleggerita dagli anedoti delle amicizie dei genitori. Fra un demone e l’altro si possono trovare pagine curiose su Jannacci, Buzzati, Montale, Gaber, Bonatti e Munari.

1° incontro Club del Libro – Mercoledì 31 Maggio 2017

Proposta di lettura: Anna Hope, La sala da Ballo, Ponte delle Grazie

Recensione
Inghilterra, 1911, Yorkshire, uomini e donne costretti in un luogo disperato dove però c’è spazio per tutto, anche per la musica, la letteratura e, soprattutto l’amore. L’inferno in cui sono rinchiusi i tanti protagonisti del romanzo di Anna Hope è un manicomio realmente esistito, e della cui storia la scrittrice si è appropriata attraverso la consultazione di documenti veri e la testimonianza di un parente che ci ha avuto a che fare. Sulle radici storiche cresce però un romanzo che è fantasia e intreccio inventato. Una prova narrativa importante perché intreccia, con grande abilità, più vite, più sogni, più desideri tutti però uniti da un solo filo: l’amore. Amore che manca, che è stato concesso troppo poco nell’infanzia, ma anche nell’età adulta e che però ha una potenza tale da superare i muri alti del manicomio, le terribili verità che nasconde e tutto ciò che sembra senza un domani. Nel libro si balla, si legge, si viaggia, si corre, si ama. Un  libro pieno di vita.
La sala da ballo
Anna Hope
Ponte alle grazie, 395 pag., 16,80 euro
X