All’ombra di Julius

 

Elizabeth Jane Howard, All’ombra di Julius, Fazi Editore

Tre donne. Esme la madre, Emma e Cressida le figlie. E Julius, il grande assente, il marito che per non affrontare il tradimento della giovane è bellissima moglie preferisce partire per compiere un atto eroico e allo stesso tempo suicida. Sono passati vent’anni ma la sua presenza-assenza incombe come un’ombra sulla vita di tutta la famiglia. Siamo negli anni ‘50 e il romanzo si svolge in un fine settimana nella campagna inglese a casa di Esme. Emma e Cressida come se fosse inevitabile nel fine settimana lasciano Londra per recarsi nella casa natia ma questo volta il destino ha in serbo delle sorprese. La prima è la visita di Felix, giovane amante di Esme sparito anche lui per venti anni, forse perchè profondamente segnato dalla morte di Julius. E’ un medico, libero, di vedute aperte, affascinate e rimane subito colpito dalla bellezza e dalla fragilità di Cressida. La seconda novità è Dan, giovane poeta invitato dalla timida Emma a passare il fine settimana insieme dopo solo poche ore di conoscenza. Dan si rivelerà un uomo egoista, violento e meschino ma purtroppo per la povera Emma tutto ciò  sarà evidente solo per il lettore. La forzata convivenza e i sentimenti a lungo sopiti trasformeranno irrimediabilmente la vita di tutti i nostri protagonisti. Elizabeth Jane Howard scrisse questo libro molti anni prima della saga dei Cazalet, la sua opera più famosa, ma già qui sono evidenti le sue doti si scrittrice molto raffinata capace di descrivere al meglio la psicologia dei suoi personaggi.

Ne abbiamo parlato durante l’incontro di  Mercoledì 23 Maggio 2018



X